Era il lontano 1946, bastava una schiuma di un buon sapone con il suo tenue sentore di lillà per far sentire le persone più lontane e libere dall’incubo che era stata la guerra.

I prodotti che la profumeria Ingolotti metteva a disposizione del pubblico in quei primi anni dopo il conflitto erano semplici, artigianali o semiindustriali, rigorosamente italiani ma rispondevano ad una esigenza essenziale: davano alla gente la voglia e la gioia di occuparsi del proprio aspetto esteriore, di aver cura ed affetto per la propria persona.

Non a caso gli uomini ritornarono alla brillantina e ai dopobarba, le donne al rossetto, allo smalto, alla crema per le mani; quasi tutti (chi prima, chi dopo) riscoprirono la profumeria per migliorare la propria immagine, per compiacere la propria personalità.

La profumeria Ingolotti negli anni 50 importò per i propri clienti direttamente dalla Francia griffes importanti e alla moda, soprattutto profumi ( Chanel, Jean Patou, Guerlain…), per cui Jolanda e Luigi, i due fondatori, furono in quei tempi anche piccoli... pionieri-importatori.

Negli anni 60’ e 70’, si imposero sul mercato , ormai internazionale, alcune grandi firme americane della cosmesi (Elizabeth Arden, Revlon, Estée Lauder) e la Profumeria di Piazza Garibaldi 33 divenne “cremeria“ soprattutto per i nuovi clienti di altre regioni che trovavano a Rapallo gli stessi marchi prestigiosi dei grandi negozi metropolitani, unitamente ad una competenza e professionalità che nulla avevano da invidiare alle profumerie delle grandi città.


Profumeria Ingolotti


Dagli anni 80’ ad oggi Profumeria Ingolotti ha progressivamente selezionato e proposto le marche cosmetiche dotate dei più importanti laboratori di ricerca e ha indirizzato la propria clientela verso trattamenti sempre più specifici e personalizzati.

Ha inoltre ampliato la scelta dei profumi proponendo sempre più fragranze, realizzate artigianalmente da maestri profumieri che creano senza compromessi per qualità e originalità delle opere d’arte, selezionano negozi che per immagine e scelta dell’offerta, siano coerenti con i criteri di unicità, stile e ricercatezza.

Inoltre il negozio dedica uno spazio importante alla  pochetteria firmata Etro e ai piccoli accessori rigorosamente made in Italy, proponendo  collezioni differenti e di tendenza per ogni stagione.

Oggi, Marco Ingolotti e la moglie Claudia rappresentano la continuità di questa piccola nicchia di voluttà e possono vantare le capacità e l’esperienza necessarie per scegliere e proporre brand ricercati, originali ed esclusivi, garantendo sempre il meglio per i propri clienti attuali e futuri.